GeoGreen: Geospatial technologies for green transition

Il progetto nasce dal bisogno di uno strumento che permetta di identificare e classificare le aree fisiche che circondano le autostrade tramite asset geospaziali, ottimizzando il processo di valutazione per interventi sostenibili Due sono gli obiettivi per Movyon – Gruppo Autostrade per l’Italia:

  1. La ricerca di uno strumento che riesca ad individuare e classificare le aree migliori in cui installare impianti fotovoltaici.
  2. La mappatura e il monitoraggio nel tempo del verde sulle aree fisiche che circondano il manto stradale gestito da Autostrade, con valutazioni di dettaglio supportate da misurazioni come l’assorbimento di CO2.

L‘abilitazione dei due use case può arricchirsi reciprocamente facilitando la valutazione del trade off tra le aree a cui è possibile sottrarre il verde (e dunque inserire gli impianti fotovoltaici) e le aree in cui invece è possibile effettuare un rimboschimento facendo valutazioni accurate supportate da misurazioni come quella dell’assorbimento di CO2. Queste informazioni permettono di perseguire obiettivi in linea con il bilancio di sostenibilità di Movyon.

In fase di kick off sono stati definiti gli output della PoC:

  1. Scenario Carbon – il dato dell’assorbimento di CO2 in relazione al verde, visualizzabile tramite una dashboard interattiva.
  2. Scenario FV – Dati in CSV che validano o meno la zona specifica (o una sua parte) per una possibile installazione di pannelli fotovoltaici.

L’obiettivo dello use case è quello di calcolare il livello di carbon sequestration, in termini di tonnellate di CO2 assorbita, nelle zone di proprietà di autostrade allineando le attività alla strategia di sostenibilità dell’azienda e fornendo informazioni utili alla valorizzazione dei carbon credits. Su ciascuna di queste aree (circa 300) è stata calcolata la CO2 sequestrata e i risultati sono stati inseriti in un file contenente le informazioni che permettono di risalire all’area.

Get in Touch

5 + 15 =