Detect Building

Il progetto Detect Building nasce dal bisogno del cliente di poter effettuare un rilevamento dell’esistenza o meno di edifici in determinati punti assegnati tramite coordinate geografiche. Tale strumento deve permettere l’identificazione e la classificazione dell’edificio tramite la visualizzazione su mappa.
L’analisi geospaziale dell’area presa in esame porterà un’ottimizzazione del processo di valutazione per interventi sostenibili atti all’installazione della fibra ottica.
Partendo dalle immagini sentinel-2 con risoluzione spaziale di 10 m, sono stati applicati algoritmi di super risoluzione proprietari che permettono di ricavare immagini ad 1 m di risoluzione. Questo aspetto risulta fondamentale per ottenere buoni risultati in caso contrario sarebbe molto più difficile identificare edifici e costruzioni di piccole dimensioni.

Utilizzando immagini super risolute, sono stati sviluppati modelli di machine learning, e nello specifico di object detection, per determinare o meno la presenza dell’edificio. Dopo aver individuato l’elemento è inoltre possibile anche rilevare la distanza dal punto di coordinate preso in considerazione.

 

Per identificare le costruzioni è stato sviluppato un algoritmo di deep learning basato su reti neurali convoluzionali (CNN) in grado di classificare le immagini come “Building” (“TRUE”) e “Building” (“FALSE”).

Una fase successiva è stata quella di creare un link ad hoc per ogni punto al quale è collegato l’indirizzo esatto visualizzabile sulla piattaforma Google Street View, in questo modo l’incaricato dell’azienda è in grado non solo di visualizzare l’edificio in esame, ma di poter navigare tramite la piattaforma Google per reperire altre informazioni necessarie all’installazione della fibra ottica, come ad esempio le condizioni del manto stradale, marciapiedi, parapetti, piccoli ponti, cunette ecc.

Vari sono i benefici qualitativi individuati in fase progettuale per evidenziare le potenzialità della soluzione proposta da Latitudo 40. L’azienda installatrice di fibra ottica grazie ai dati già in possesso e l’integrazione dei dati forniti da Latitudo 40, potrà accedere ad informazioni poco note o comunque consultabili con ampio dispendio di risorse e tempo.
Il cliente sarà quindi in grado di:

  • ridurre le tempistiche per valutare interventi sulle aree in esame;
  • semplificare l’analisi riducendo il numero di sopralluoghi da pianificare;
  • fornire dati già digitalizzati e QGIS ready permettendo il risparmio di ore uomo per la digitalizzazione dei sopralluoghi;
  • uniformare l’analisi che viene eseguita sempre allo stesso modo riducendo il rischio di avere dati non allineati;
  • limitare la quantità di sopralluoghi, soprattutto in zone rurali lontano dalle sedi operative;
  • avere uno storico (dal 2017) per studiare l’evoluzione urbana;
  • diminuire le emissioni di sostanze inquinanti causate dagli spostamenti finalizzati ai sopralluoghi.

Get in Touch

5 + 15 =